Contact, 联系, संपर्क,  اتصال, コンタクト,  контакт  :        dette.animaux.don.heritage@laposte.net

beneficiari della mia eredità:  

 

 

- associazione PETA - ramo del Regno Unito

https://www.peta.org.uk

 

- fondazion BRIGITTE BARDOT - Francia

https://www.fondationbrigittebardot.fr/

 

- associazione L214 - Francia

https://www.l214.com/

 

- associazione sea Shepherd -  ramo Francese

https://seashepherd.fr

 

- associazione domaines des Douages - Francia

https://www.domainedesdouages.com

 

- associazione WELFARM - Francia

https://welfarm.fr

 

- associazione GAIA - Belgio

https://www.gaia.be/fr

 

- écologie au centre - Francia    - partito politico ambientalista

https://ecologieaucentre.eu

 

- génération animal  - Francia     - partito politico protezione animale         www.generationanimal.fr

 

- refuge du docteur MANSOUR -  Tunisia  rifugio per animali

https://www.soutien-au-dr-mansour.org

 

- association vers un monde meilleur  francia (verso un mondo migliore)

(nessun sito internet )  

 

- aiuti alle imprese:

 

         RIPAI (in creazione) per il giardinaggio di piatti negli stabilimenti pubblici della regione di Lione - Francia

(sito web in costruzione)

         DROLE ZEBRE: integrare la questione animale negli appalti pubblici

https://www.ddzebre.com/a-propos/

https://www.ddzebre.com/collectivites/

 

- altra azione :

sterilizzazione di gatti randagi

 

 

 

 

 

ALTRA NARRATIVA e riassunto

 

 

Intorno ai 12 anni, Gauthier JOURNET iniziò a prendere coscienza delle conseguenze della sua dieta sugli esseri viventi. Col passare del tempo, ha deciso di diventare vegetariano e lo è diventato 35 anni fa.
A causa della sua educazione, sente di aver ereditato una dieta che induce sensi di colpa e seriamente immorale.
Nacque l'idea del debito verso il regno animale (in particolare degli animali da allevamento) e la sua compensazione.

 

Avendo ereditato anche 150.000 euro dai suoi genitori nel 2022, ha scelto di donare questa eredità alle associazioni di protezione degli animali competenti per riparare questo debito. Vuole approfittare dell'assegnazione di queste donazioni per pubblicizzare il suo approccio. L'obiettivo è portare il pubblico più vasto possibile a riflettere sulle conseguenze del nostro cibo e farlo evolvere, perché no, in una direzione più etica.


Le donazioni andranno principalmente a whistleblower che denunciano maltrattamenti, a progetti finalizzati alla raccolta di animali sopravvissuti alla macellazione ea strutture che promuovono una transizione alimentare al vegetarianismo.

 

(traduzione google: affidabilità?)

 

 

a nome del debito

 

do la mia eredità di

150.000 €

 

                                                                   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Texto video:  

 

Mi chiamo Gauthier JOURNET, sono un impiegato della più grande struttura in Francia e politicamente non impegnato.

 

Indipendentemente da tutto ciò e per spiegare il titolo di questo video, ho sostenuto a lungo che abbiamo un debito con gli animali a causa del nostro modo di vivere :  cibo, abbigliamento, intrattenimento... Ho quasi eliminato la mia parte di responsabilità in queste aree per il futuro diventando quasi vegano ormai da molti anni.

 

Ho quasi eliminato la mia parte di responsabilità in queste aree per il futuro, diventando quasi vegana.

 

Avendo ricevuto dai miei genitori un'eredità di 150.000 euro e in questo contesto, ho deciso di donare tutta questa somma alle associazioni animaliste come inizio di risarcimento dovuto al debito familiare verso gli animali. Questo ha le sue origini nelle stesse aree di consumo, ma soprattutto alimentare. Se andiamo oltre, un debito è il fatto di aver causato un danno a un altro. Non appena includiamo moralmente gli animali nella nozione di "altro", possiamo considerare che in realtà è tutta l'umanità ad avere un debito. Questo è colossale e aumenta ogni giorno.

Abbiamo già sentito parlare di debito in diverse occasioni, in particolare verso la natura per la sua distruzione, ma mai verso gli animali che, alla fine, è la più pesante, visto il numero delle vittime. L'obiettivo finale del mio approccio è evidenziare questa nozione di debito e, quindi, portare tutti e la nostra società a pensare a cambiare il nostro comportamento nei confronti degli animali. Come possiamo smettere di far loro del male e come possiamo pagare il nostro debito con loro?

 

Ogni anno sarà organizzato un concorso fotografico sugli animali da cortile.

 

 

 

 

LA MIA STORIA

 

La genesi:

 

Abbastanza giovane, probabilmente intorno ai 12-13-14-15 anni, il fatto di uccidere esseri viventi apposta solo per mangiarli mi sfidava. Col passare del tempo, mi sono messo nei panni di queste vittime e mi sono detto che non avrei voluto subire la stessa cosa. Ho quindi ritenuto che maltrattare e rubare la vita di un essere vivente sia inaccettabile e ingiusto, anche per nutrirmi, poiché posso facilmente fare diversamente,

Nella mia testa e nel tempo, ho deciso di smettere di mangiare quello che consideravo un cadavere. L'idea stessa di mangiarlo mi fa venire voglia di vomitare più di ogni altra cosa. La spiacevole sensazione di essere uno spazzino.

 

Vivendo con i miei genitori e volendo evitare conflitti con loro, ho aspettato di essere finanziariamente indipendente dai miei genitori per diventare vegetariana all'età di 23 anni. Con i miei genitori il passaggio non è stato sereno in quanto il peso culturale è importante e fisso. Insensibile alle mie argomentazioni, avevo solo diritto a un'opposizione – con la quale non avevo niente a che fare. D'altra parte, l'assenza di una reazione positiva alle mie argomentazioni etiche faceva apparire i miei genitori come persone egocentriche, persino egoiste e indifferenti alla sofferenza e al maltrattamento degli animali. Questo mi ha fatto dire a me stesso che quando erediterò da loro darò i loro soldi, che riceverò in forma di eredità, ad associazioni animaliste. Questo per cercare di compensare le conseguenze della loro indifferenza. Nacque l'idea del debito verso il regno animale.


Preciso qui che non li biasimo perché so che le resistenze culturali sono le più difficili da superare mentalmente. Ma d'altra parte, i loro soldi sarebbero stati usati per risarcire i discendenti delle loro vittime indirette quando avrebbero voluto che questi soldi rimanessero in famiglia. Per quanto mi riguarda, non ho ereditato solo denaro.

Attraverso la mia educazione, ho ereditato una dieta molto immorale e che induce sensi di colpa. Anche se all'inizio non mi importava e alla fine ho rinunciato quando ho capito le cose, sfortunatamente avevo anche lo stesso debito. Ben oltre me stesso e la mia famiglia, ho rapidamente considerato che tutta l'umanità ha lo stesso debito. Questo è colossale e peggiora di giorno in giorno.

 

 

la donazione :

 

Il mio rapporto con il denaro è speciale. 3 sezioni:

1-Ritengo che sia la peggiore invenzione dell'essere umano e che abbia finito per corrompere gli spiriti. A pensarci bene, il denaro è all'origine di quasi tutti i mali che devastano l'umanità: delinquenza, guerra, schiavitù, furto, sfruttamento, frode, rapimento, disoccupazione, miseria, corruzione...

2- la nozione stessa di eredità legata alla morte di qualcuno: “non ho più i miei genitori ma in cambio ricevo denaro”. Ho un sacco di problemi con quello.

3-Gli unici soldi che considero sono i miei. quella dei miei genitori: la loro. Se il denaro è lì e alla fine dovrei ereditarlo, potrei anche usarlo per cose buone piuttosto che accumularlo o spenderlo per futilità egoistica.

Dato che stavo per dare questa eredità, era necessario approfittarne per cercare di confrontare quante più persone possibile con questa nozione di debito verso gli animali. L'obiettivo è che ne prendano coscienza e finiscano per mettere in discussione il proprio comportamento, e le sue conseguenze, in termini di rispetto che hanno o non hanno nei confronti degli esseri viventi non umani.

È nata l'idea della copertura mediatica.

 

Auspico quindi un impatto mediatico il più ampio possibile e internazionale affinché il maggior numero di persone evolva, sotto l'influenza della loro cattiva coscienza nel tempo, verso il vegetarianismo o meglio ancora il veganismo. Questa idea di mediatizzazione è molto più importante dell'invio e dell'uso stesso della somma.

 

La conferenza stampa è una cosa, ma mi affido di più alla diffusione del mio approccio attraverso i social network. Si noti che le donazioni andranno verso l'origine del debito familiare: il consumo di carne. Se in famiglia ci fossero stati cacciatori o appassionati, avrei fatto anche io una donazione in questo senso.

In particolare, le donazioni sono essenzialmente destinate

- strutture di assistenza agli animali da reddito, principalmente

- informatori che segnalano abusi e comportamenti inaccettabili.

- le strutture che aiutano e incoraggiano la migrazione verso una dieta vegana e la considerazione delle problematiche animali